Imposta Leggilalegge come pagina iniziale!

Scrivici

     
 
   

 

Sorry, your browser doesn't support Java.

 

a cura della

Libera Associazione per il Progresso dell'Istruzione

 
   
   
   
 

 

 
   

 

 

           
 
Vivere onestamente 
non ledere gli altri
dare a ciascuno il suo.

(Corpus iuris civilis, Sec. VI, Dig. 1.1.10.1)

 Sono libero quando sono capace
 di ricevere la felicitÓ che
 mi regalano gli altri.
 Sono libero quando ho vergogna
 della schiavit¨ del mio prossimo.
 Sono libero quando ottengo
 che la libertÓ fiorisca intorno a me.
 
 Sono libero quando amo
 il bene del mio prossimo
 pi¨ della mia stessa libertÓ.
 
 Sono libero quando riesco a 
 convincere       
 gli altri della mia veritÓ
 senza vincerli nÚ umiliarli.
 
                        J. Arýas
 

 

 
     
 

        Disegni: Sr. Mariarosa Guerrini

Testi: Filippo Nibbi

 
               
   

     
         
           
           
                 
               
               
               
               
               
               
         
Il nostro sito internet Ŕ ottimizzato per una risoluzione di 800 x 600 pixel. Si consiglia la visione con Internet Explorer 5 o successivi.
Webmaster: Clemente Porreca